Semi di lino – dimagranti e salute in uno!

I semi di lino, o semi di lino comune, è considerato un alimento sano grazie alle sue straordinarie proprietà nutrizionali e benefiche. E ‘più frequentemente utilizzato nei disturbi e malattie gastrointestinali, ma ha anche un potere dimagrante. In linea di principio, il raggio d’azione è molto ampio e comprende praticamente tutto l’organismo.

Semi di lino – cosa si nasconde nei piccoli grani?

Il lino è una pianta originaria del Medio Oriente, ma da tempo ampiamente coltivata in molti paesi del mondo, tra cui la Polonia, dove è diventata una preziosa materia prima per la produzione di fibre. L’uso dei semi di lino per la produzione di olio è sempre più diffuso. Per quanto riguarda le qualità curative dei semi, esse erano già note nell’antichità e promosse da Ippocrate stesso. Le proprietà benefiche dei semi di lino sono dovute alla sua composizione unica e, soprattutto, all’acido grasso alfa-linolenico, al quale sono attribuiti la maggior parte dei benefici per la salute.

I semi di lino sono un vero tesoro pieno di acidi grassi insaturi, che devono essere forniti con il cibo, perché il corpo non li sintetizza da solo. I semi di lino sono inoltre ricchi di proteine, vitamine A, B6, D ed E, elementi come ferro, zinco, calcio, magnesio, mangano, selenio e fibre. Inoltre, il lino contiene lecitina, flavonoidi e fitoestrogeni, che sono ormoni vegetali che proteggono l’organismo dagli effetti nocivi dei radicali liberi , grazie alle loro proprietà antiossidanti, che agiscono come antitumorale e ritardano il processo di invecchiamento.

Semi di lino – proprietà e benefici per la salute

La presenza di acidi grassi omega3 nei semi di lino è di grande importanza nella profilassi e nel trattamento delle malattie cardiovascolari. Il consumo regolare dei semi di lino aiuta a mantenere il corretto funzionamento del sistema circolatorio, abbassa il colesterolo e la pressione, impedisce la formazione delle placche aterosclerotiche, riduce il rischio di trombosi e infiammazioni delle vene. Gli studi hanno dimostrato che può anche contribuire alla regressione delle anomalie aterosclerotiche.

I semi di lino curano i disturbi e malattie gastrointestinali, prevengono la flatulenza e la stitichezza, ripristinano la normale peristalsi intestinale, eliminano bruciore di stomaco e iperacidità, infiammazioni dello stomaco e dell’intestino. Ostacolano inoltre lo sviluppo di batteri e funghi patogeni.

Combatte infezioni e le irritazioni delle vie respiratorie, idrata le mucose, lenisce la tosse secca e disturbi simili.

Grazie alla presenza di sostanze dall’azione antiossidante, riduce al minimo il rischio di cancro come il cancro colonrettale o cancro al seno. In quest’ultimo caso, è legato alla capacità di alleviare i sintomi della menopausa, visto il periodo in cui il rischio di sviluppare il cancro del apparato riproduttivo aumenta.

Le sostanze preziose contenute nei semi di lino sono utilizzate anche per prendersi cura della bellezza. Semi di lino hanno proprietà antibatteriche, il che li rende un importante supporto nella lotta contro tutti i tipi di eczema e acne. Ammorbidiscono la pelle, idratano i capelli prevenendo la loro perdita e rinforzano ossa, denti e le unghie. Riducendo l’effetto nocivo dei radicali liberi, permettono di mantenere più a lungo un aspetto giovanile.

La lecitina contenuta nei semi di lino migliora memoria e la concentrazione e previene la demenza.

Semi di lino e dimagrimento

Non tutti sanno che i semi di lino possono diventare un alleato importante durante il processo di perdita di peso. La presenza di fibre, che comprende sia le frazioni solubili che quelle insolubili, è decisiva in questo caso.

Le frazioni solubili influiscono sulla correttezza della microflora intestinale e migliorano i movimenti intestinali. Le frazioni insolubili migliorano la digestione e legando i residui metabolici, normalizzano la defecazione. Tutto questo contribuisce a una migliore digestione e un metabolismo più veloce, eliminando al tempo stesso fastidiosi disturbi del sistema digestivo o sintomi gastrointestinali sgradevoli, come la flatulenza.

Inoltre, il contenuto di fibre presente nei semi di lino ti fa sentire più sazio, che è un modo semplice per ridurre l’assunzione di calorie. Le sostanze mucose presenti nei semi di lino, costituite principalmente da proteine e polisaccaridi, si gonfiano nell’ambiente acquoso, riempiendo lo stomaco. Allo stesso tempo, hanno un effetto protettivo e rivestono le pareti dello stomaco.

Il consumo regolare di semi di lino comporta indiscutibili benefici per la salute. I semi di lino per dimagrire saranno ancora più efficaci se combinati con una dieta sana e l’attività fisica.

Semi di lino – come preparare?

Il modo più comune di consumare semi di lino è quello di preparare un brodo. Versare un bicchiere d’acqua bollente su due cucchiai di semi e lasciarli coperti per qualche minuto. Da bere caldo, è possibile aggiungere un cucchiaino di miele. Tuttavia, poiché non tutti tollerano la consistenza gelatinosa del brodo, è possibile mescolare un po’ di semi con farina d’avena o miglio.

Inoltre, i semi di lino possono essere aggiunti a quasi tutti i piatti – yogurt, cocktail, riso e semole, crepes e prodotti da forno, insalate, salse e anche panini. Va ricordato, tuttavia, che a causa dell’abbondante contenuto di fibre, un pasto con questo ingrediente deve essere accompagnato con una grande quantità di liquido. Non deve essere superata.la dose di 3 cucchiai di semi al giorno.

Semi di lino – ricette

1. Cocktail verde con semi di lino

Recentemente, è diventato di moda aggiungere semi di lino a vari cocktail. I cocktail vegetali verdi (ad es. a base di foglie di spinaci, cetriolo, sedano, foglie di barbabietola, cavolo, ecc.) con i semi di lino sono particolarmente preziosi e salutari. È possibile aggiungerli in una bevanda già miscelata o mescolare tutti gli ingredienti.

2. Le barrette con semi di lino

Un’opzione piu’ laboriosa sarà quella delle barrette con semi di lino e fiocchi d’avena. Prendete 5 cucchiai di olio e 5 cucchiai di miele e scioglieteli in una pentola. Aggiungere 2 bicchieri di fiocchi d’avena e 2 cucchiai di semi di lino. Mescolare il tutto con cura e mettere la massa sulla teglia ricoperta da carta da forno. Cuocere a 180 gradi per circa 20-25 minuti. Dopo il raffreddamento, tagliare in triangoli o rettangoli.

3. Crepes con semi di lino

Versare 2 cucchiai di latte e 2 cucchiai di acqua nella ciotola, aggiungere 2 cucchiai di semi di lino, mescolare, aggiungere l’uovo, un pizzico di sale, mescolare di nuovo e attendere qualche minuto. Durante questo tempo sbucciare due mele, grattugiarle sulla superficie con i fori spessi, infine aggiungere la cannella. Friggere le crepes in una padella senza o con un poco di olio. Sulle crepes pronte mettere le mele grattugiate.

4. Insalata con semi di lino

Lavare e tagliare l’insalata verde, sbucciare e aggiungere il cetriolo verde tagliato a fette, il peperone rosso lavato e tagliato a strisce e il formaggio feta tagliato a dadini. Mescolare, cospargere di erba cipollina e semi di lino.

Semi di lino – dimagranti e salute in uno!
4.5 (90%) 4 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.